Max Hastings - Inferno. Il mondo in guerra

Documentiamoci sulla storia in ogni sua forma
Rispondi
Avatar utente
WildChild
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 303
Iscritto il: 11/03/2016, 12:05
Località: Formello
Contatta:

Max Hastings - Inferno. Il mondo in guerra

Messaggio da WildChild » 29/03/2017, 15:07

Immagine

Traduttore: R. Serrai
Editore: Neri Pozza
Collana: I colibrì
Anno edizione: 2012
Pagine: 895 p. , Brossura

Direttamente da IBS:

"Questo libro parla soprattutto dell'esperienza umana": avverte Max Hastings nell'introduzione a questa imponente storia della Seconda guerra mondiale. L'esperienza, innanzi tutto, di milioni di individui, soldati in prima linea o civili che fossero, schiacciati dalla necessità di sopravvivere nel mondo devastato dalla violenza e dall'orrore. Attraverso una miriade di microstorie estrapolate dai più diversi scenari del mondo in guerra, e costellate di aneddoti e testimonianze pregnanti, Hastings ricostruisce il teatro di un "inferno" globale che non risparmiò alcun angolo del pianeta. Nel ripercorrere la Storia che va dall'invasione della Polonia alle atomiche su Hiroshima e Nagasaki, il libro elabora un quadro diverso, completo sul piano geografico considera per esempio i teatri di guerra di India e Cina, troppo spesso trascurati - e, per molti versi, sorprendente su quello statistico, con numeri che fanno pensare, come i circa trecentomila soldati russi uccisi dai propri comandanti - più del totale dei soldati inglesi uccisi per mano nemica durante l'intera guerra - o i quindici milioni di morti in Cina. Infine l'analisi storica propone interrogativi di non poco conto dal punto di vista storico. Quali strategie, quali fronti, quali divisioni, quali resistenze di massa hanno determinato l'esito storico del conflitto? Quale reale incisività hanno avuto gli USA e la Gran Bretagna? A chi, dati alla mano, è più giusto attribuire il merito di aver sconfitto Hitler e il nazismo?

Vi consiglio questa lettura di Max Hastings perché è qualcosa di incredibile, un'immersione completa di istinti e pensieri nella seconda guerra mondiale. L'autore ci sommerge per una quantità di dettagli ed informazioni facendoci vivere in prima persona le atrocità del periodo.
Una lettura ultra consigliata!

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite